Home > Come funzionano i gratta e vinci

Come funzionano i gratta e vinci

Come funzionano i gratta e vinci

Colpisce che siano i biglietti di fascia economica ad essere più longevi, almeno fino ad oggi. Proprio mentre scrivo, a metà giugno, è stata introdotta una nuova lotteria istantanea chiamata Uno tiro l'altro da 1 euro. Ma come mai c'è questa amplissima scelta? Non sarebbero bastati un numero inferiore di tagliandi e poi, in quale luogo fisico è possibile esporre tutte le 51 serie? Mi sfugge certamente qualcosa.

Ho anche provato a vedere se ci sono dei mesi più fecondi alla pubblicazione delle lotterie istantanee nella tabella sottostante. I mesi più caldi sono quindi marzo e ottobre, mentre gennaio e agosto non sono dei mesi buoni per introdurre nuove lotterie istantanee. Ci sarà un motivo, magari legato alle manovre economiche oppure agli obiettivi che Lotterie Nazionali deve raggiungere per non pagare delle penali oppure al fatto che a gennaio ci sono pochi soldi in circolazione, causa Natale e Capodanno e che ad Agosto si pensa più alle vacanze che ai grattini?

Per ogni serie viene stampato un primo lotto. Gli eventuali e ulteriori lotti di biglietti saranno prodotti in misura proporzionale al quantitativo del primo lotto emesso e comprenderanno, in misura proporzionale, il numero di biglietti vincenti. Se sommiamo tutti i lotti otteniamo la bella cifra di 1. Ci sono tirature molto importanti, come i Circolano quindi quasi 2 miliardi di tagliandi e credo che sia una cifra abbastanza costante nell'anno. Dal al i dati erano disponibili nell'annuale Relazione sullo svolgimento delle lotterie nazionali, redatta dai ministri delle finanze di allora: Visco, Del Turco, Siniscalco e Tremonti.

Dal il documento non venne più redatto fino al , quando i Monopoli iniziano a pubblicare il Libro Blu, dove ci sono parecchie informazioni su tutti i giochi d'azzardo, ma le lotterie istantanee sono contabilizzate con quelle tradizionali e quelle elettroniche, per cui risulta difficile trovare il dato esatto. Nel vennero venduti milioni di tagliandi, con il boom due anni dopo con 1 miliardo e milioni. Nel successe anche il pasticcio di Curno, dove in poche ore vennero vinti premi per oltre 80 miliardi di vecchie lire. Le vendite calarono fino ai minimi nel , con milioni di tagliandi acquistati dagli italiani.

Dal mancano i dati ufficiali, per cui li ho recuperati da comunicati stampa oppure, ed è il caso dei dati del e del , ho azzardato una quantità, facendo una stima degli anni precedenti. Si sa solo che il primo anno sono stati venduti 2 milioni di tagliandi elettronici, per arrivare nel a Nel c'erano 4 serie: Nel erano invece Nel erano Nel sono Come si nota nella tabella ci sono parecchi buchi perché mancano le informazioni ufficiali e alcuni sono legate a delle notizie giornalistiche.

Non si capisce che cosa abbia spinto nel Lottomatica a quasi raddoppiare il numero delle serie proposte, quantità che sembra essere ancora aumentata, ma che poi si stabilizza superando comunque la barriera delle 50 lotterie istantanee disponibili. Nel è stato il Miliardario , dal costo di 5 euro, il biglietto più venduto, seguito in classifica da Portafortuna e da Sette e Mezzo, entrambi tagliandi da 1 euro. Subito fuori dal podio invece il MegaMiliardario , biglietto di fascia alta 10 euro.

Se nel era il tagliando da 5 euro il più gettonato nel il Miliardario mantiene intatto il suo fascino, seppur nella nuova versione. Interessante che al quarto posto ci sia il biglietto più costoso da 20 euro, come nel c'era quello da dieci. Sembra proprio che ci sia stato uno spostamento, negli anni, verso l'acquisto di tagliandi più costosi. Ora ci inoltriamo nel motivo principale per cui un giocatore d'azzardo compra un Gratta e Vinci, cioè puntare a trasformare i suoi soldi in un gruzzolo con una grattatina e tanta, ma tanta fortuna! Non credo che i giocatori utilizzino particolari approcci scientifici. A vedere bene i numeri l'unica cosa seria da fare sarebbe non giocare affatto, perché la maggior parte delle probabilità di vincere il premio massimo sono a favore del banco, come in tutti i giochi d'azzardo.

Un bel investimento per avere una piccola speranza in più! Poi si passa a tre tagliandi da 10 euro, un tagliando da 5 e due tagliandi da 3. Poi troviamo ben 5 tagliandi, su 13, da 5 euro per niente favorevoli. Infine ci sono 3 tagliandi da 2 euro. Guarda caso nessun tagliando costoso! La differenza tra il più conveniente e quello meno conveniente è ragguardevole: Secondo i dati ci sono poco più di 22milioni di biglietti con premio, sui 60milioni stampati, cioè 2,71 biglietti vincenti.

Invece per il tagliando Fai 7 ci sono meno di 8milioni di biglietti con premio su un totale di oltre 38milioni di tagliandi distribuiti. C'è un biglietto vincente ogni 4, Notate subito la differenza! Eppure il vero problema non è questo. Secondo le Lotterie Nazionali sono vincenti anche i biglietti che pagano il costo del biglietto. In pratica se compro un grattino da 5 euro e ne trovo 5 per loro si tratta di una vincita, per me al massimo è un pareggio, per usare una metafora calcistica che in Italia piace sempre.

Tecnicamente si tratta di una vincita, ma in tasca al giocatore tornano i soldi che ha usato per un attimo di illusione e speranza. Per questo motivo mi sono organizzato ed ho riscritto le tabelle, togliendo dal totale dei tagliandi vincenti quelli che pagano la stessa cifra ed è venuto fuori qualcosa di diverso. In effetti le cose cambiano e anche di molto. Cambiano le percentuali, che ovviamente calano vistosamente, ma soprattutto cambia totalmente la classifica dei 10 tagliandi più convenienti. Sopravvive un solo tagliando da 20 euro, che è anche quello con il primo premio più alto in assoluto, e anche Oro e diamanti, da 10 euro, mantiene la posizione, anzi ne guadagna una.

Oroscopo fortunato , da 3 euro, fa un bel balzo in avanti passando dal nono al quarto posto. Il resto sono tutti nuovi tagliandi. Continuano a mancare, in tutte e due le classifiche, quelli da 1 e 2 euro. Il Nuovo Miliardario, il biglietto con la tiratura maggiore, non è presente in nessuna delle due tabelle della convenienza. Se invece di dire: Vinci spesso vinci adesso! Hai l'80percento di probabilità di perdere! La tabella dei biglietti meno convenienti invece è una garanzia almeno per i primi due tagliandi Fai 7 e S ette e mezzo che continuano ad essere in pole position.

Anche il Nuovo sette e mezzo mantiene la sua presenza nella classifica, ma il resto dei grattini cambia. Interessante anche che ci siano due biglietti con vitalizio in questa decina di pessime scelte. Colpisce in generale la riduzione di tutte le percentuali. Se nei tagliandi vincenti si assisteva ad un taglio che andava dall'11 al 15percento, in questo tipo di tagliando la differenza viaggia dal 12 al 26percento. Vista al contrario il giocatore ha, nella migliore delle ipotesi, il 77percento di perdere, nella peggiore delle ipotesi invece il 91percento.

Sono sei i tagliandi che hanno in comune questa caratteristica: In questi casi il numero dei biglietti vincenti per i primi due premi è identico per cui anche le probabilità. Ci sono poche lotterie con questa caratteristica: Super settimana e Nuovo turista per sempre da 5 euro, Nuovo turista 10 anni e Super settimana da 2 euro e Super settimana da 1 euro. Molto poco conveniente risulta Super settimana Ci sono quattro biglietti che hanno la stessa dinamica di gioco. Se grattando si trovano dei moltiplicatori, la vincita segue questa logica. Infine c'è il 20X da 5 euro e il 10X da 2 euro. Evidentemente questa dimensione moltiplicatoria piace a parecchi giocatori, per giustificare una tale scelta tra tagliandi.

Se in un primo momento sembra molto promettente il tagliando da 20 euro, ben presto si scopre invece che ad essere interessante risulta essere il biglietto da 5. Il resto ha sostanzialmente le stesse probabilità. Da ottobre del ad ottobre del è stato promosso questo tagliando da 2 euro con una particolare caratteristica.

Di solito il premio più basso corrisponde al prezzo del tagliando ma non in questo caso, perché si vinceva solo 1 euro. La particolarità di questo tagliando era che, in teoria, si potevano vincere più premi, ma quasi tutti sappiamo che un conto è la teoria, un conto è la realtà quando si parla di gioco d'azzardo. Dal al il fatturato trova l'apice nel , con oltre 4mila miliardi di lire incassate, l'erario ne incamera e la filiera oltre Gli incassi raggiungono oltre i dieci miliardi di euro nel e nel per poi stabilizzarsi. Interessante notare come le entrate erariali e quelle della filiera siano in pareggio nel , per riprendere un andamento a favore delle casse statali negli anni successivi.

Decidi quanto puoi permetterti di spendere ogni settimana. Si tratta della cifra che puoi permetterti di perdere, perché, giocando alla lotteria a lungo termine, si finisce col perdere. È una certezza. Una volta deciso un budget settimanale, prendi i soldi per i "Gratta e Vinci" dal denaro che rimane dopo aver pagato l'affitto, gli alimentari o le altre spese necessarie. Se hai dei soldi da parte dedicati al divertimento, potresti investirne una parte, se ti piace giocare al "Gratta e Vinci". Mai spendere più del tuo budget! Resisti alla tentazione di inseguire le perdite. Le statistiche non cambieranno in tuo favore.

Scegli un gioco che ti piace e prosegui con esso fino a quando non saranno stati attribuiti tutti i premi. I biglietti del lotto possono avere un loro senso, a lungo termine. Continua a giocare attenendoti al tuo budget con le quote che ti piacciono, fino a quando non verrà pagato il primo premio, poi passa a un altro gioco. Questo ti aiuterà a gestire l'impatto psicologico vincita-perdita. Falla diventare una regola: Alcuni giocatori seri hanno una filosofia differente.

In alternativa, potresti scegliere un negozio in cui comprare sempre i diversi tipi di giochi. Sii coerente con questa routine. Poiché esiste sempre una percentuale più elevata di perdere, indipendentemente da quello che fai, giocare in maniera sensata è solo un modo per rimanere equilibrato e sano di mente. Smetti di giocare mentre stai vincendo. Se trovi un biglietto vincente, metti i soldi nel portafoglio e lascia il negozio. Non spenderli in "Gratta e Vinci" oltre il budget che ti sei prefissato, non importa quanto sia ridotto. Questo atteggiamento ti permetterà di aumentare la tua rendita, perché usare le vincite per investire più denaro aumenta le probabilità di perdere tutto.

Nel lungo termine, i numeri non sono favorevoli. Consigli Controlla il numero del biglietto, perché molti di quelli vincenti sono all'inizio del rotolo. È possibile aggiornare le probabilità riguardanti certi biglietti "Gratta e Vinci" analizzando statisticamente i premi che rimangono. Ci sono siti web che possono fare i calcoli al tuo posto.

Gioca esclusivamente la cifra di denaro che ti puoi permettere di perdere. Informazioni sull'Articolo Categorie: Giochi In altre lingue: Hai trovato utile questo articolo? I cookie permettono di migliorare l'esperienza wikiHow. Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra policy relativa ai cookie. Pagina Random Scrivi un articolo. Evitare di acquistare il tagliando n. Queste lettere ci danno un importante informazione: Nel caso della figura precedente le lettere sono CNQ, questo significa, come potete vedere, che la vincita è di 5 euro. In questa altra immagine le lettere sono CCD, e la vincita è di 10 euro. Tutti i seguenti codici indicano tagliandi perdenti: Se dovesse capitarvi di grattare un tagliando col lingotto, allora sicuramente nel pacco di serie successiva a quello le vincite sono scarsissime.

Ultimo importantissimo trucco:

I segreti dei Gratta e Vinci: ecco come riconoscere il biglietto vincente - simboli-casate.daniel-rothman.com

Puoi consultare il regolamento completo del gratta e vinci classico per conoscere le modalità di gioco e i premi in palio. Ecco Come Vincere al Gratta e Vinci: Trucchi per Trovare i Gratta e Vinci dovessero funzionare sul serio nessuno condividerebbe su Internet. I segreti dei Gratta e Vinci: ecco come riconoscere il biglietto vincente. Giovedì, 9 agosto - Gratta e vinci. In un pacco di miliardario ci sono Che cosa si nasconde dietro un gratta e vinci? L'altro giorno mi sono fermato a pensare: come fanno i giocatori d'azzardo a scegliere Tralasciando i tanti “ trucchi” che non funzionano, ho pensato di partire dai numeri. Gioca online alle lotterie istantanee del Gratta e Vinci. Su simboli-casate.daniel-rothman.com scopri quali sono i premi messi in palio, come vincere e le tipologie dei biglietti più vincenti. Scegli il taglio di prezzo. I "Gratta e Vinci" sono venduti con diversi stili e disegni, ma il modo più semplice per confrontarli è tramite il prezzo. In genere, questi. Il Gratta e vinci, chiamato anche lotteria istantanea, è un gioco d'azzardo gestito dal Funziona grattando la parte argentata o dorata del biglietto, il quale . Dal 7 giugno il gioco è stato rinnovato e commercializzato come Gratta e vinci!, .

Toplists